Tettoia in condominio, quando non serve il via libera dell’assemblea

[fonte: idealista.it] Con l’ordinanza 7870/2021, la Cassazione si è espressa in merito alla costruzione di una tettoia in un condominio. E ha affermato che non è necessario il via libera da parte dell’assemblea. Ma a patto che sussistano alcune condizioni.

Secondo la Cassazione, la costruzione di una tettoia appoggiata al muro perimetrale del condominio, destinata alla copertura di alcuni posti auto che si trovano all’interno di una proprietà esclusiva e di una scala di accesso all’abitazione, non comporta violazione delle norme vigenti in materia condominiale. Questo a patto che la costruzione della tettoia in condominio “non contrasti con la destinazione del muro e non impedisca agli altri condomini di farne uso secondo la sua destinazione, non rechi danno alle parti comuni e non determini pregiudizio alla stabilità, alla sicurezza o la decoro dell’edificio”.